Oltre 10.000 Pistole Consegnato in Nuova Zelanda Programma di Buyback Dopo Livestreamed Christchurch Attacco

5

In this handout image provided by New Zealand Police, collected firearms are seen at Riccarton Racecourse on July 13, 2019 in Christchurch, New Zealand. In questa immagine dispensa fornita dalla Polizia della Nuova Zelanda, raccolte le armi da fuoco sono visti a Riccarton Racecourse il 13 luglio, 2019 a Christchurch, in Nuova Zelanda. Foto: Getty Images

Il popolo della Nuova Zelanda hanno consegnato almeno 10,242 armi da fuoco dal 13 luglio, l’inizio di un capillare programma di riacquisto a seguito di un attacco terroristico nel mese di Marzo che ha ucciso 51 persone e il ferimento di decine di altre, secondo un nuovo rapporto della CNN. La presunta supremazia bianca terroristici livestreamed i suoi attacchi su due Christchurch moschee, con conseguenti proposte di leggi sulle armi più severe e un migliore controllo degli estremisti contenuti sui social media in Nuova Zelanda e in tutto il mondo.

Il presunto terrorista, un 28-year-old nazionale Australiana, usato parecchi semi-automatico armi che erano state acquisite legalmente nel 2017. Le autorità credono che egli è specificamente mirato a Nuova Zelanda perché ha detto che i Musulmani si sentiva al sicuro lì. Il sospetto è dichiarato non colpevole per l’omicidio e l’accusa di terrorismo nel mese di giugno, pur apparendo in raccapriccianti in prima persona un video in cui egli può essere visto uccidere tutti in vista, tra cui come bambini di 3 anni.

Jacinda Arden, la Nuova Zelanda il più giovane Primo Ministro mai guidato la legislazione che vieta semi-automatico di armi da fuoco. Tutte le armi che sono stati oggetto di rinuncia in Nuova Zelanda vengono distrutte, e chiunque con un illegale di armi nel paese è di cinque mesi per mano loro e ricevere un compenso.

Alcuni possessori di armi le cui armi sono ora illegale in Nuova Zelanda non sono felice con le nuove leggi, sostenendo che non sono stati parte della conversazione nazionale. Improbabile che gli stati UNITI, molta frustrazione in Nuova Zelanda ha meno a che fare con il fatto che essi devono cedere le loro armi e più a che fare con il prezzo che il governo sta offrendo per loro ora-illecito di armi.

“Alcuni dei prezzi offerti, per la fascia più alta di armi da fuoco sia fuori che non funziona bene. Stiamo parlando di migliaia di dollari,” Nicole McKee, un portavoce per la Nuova Zelanda, il Consiglio di Licenza Proprietari di Armi da fuoco (COLFO), ha detto al New Zealand Herald nel mese di giugno. “Si possono ottenere fino a un punto in cui dobbiamo guardare corte azione a favore dei nostri soci, e che è qualcosa che si guarda sotto i consigli dei nostri avvocati.”

I possessori di armi ottiene una percentuale del prezzo di base per ogni pistola, secondo il New Zealand Herald. Pistole nominale poveri sono dato il 25 per cento del loro valore regolare, pistole valutato come media condizione sono dato il 70 per cento del loro valore, e qualsiasi pistole considerati nuovi, o “quasi nuovo” può essere scambiato per il 95 per cento del loro prezzo originale.

Il primo Ministro Jacinda Arden ha proposto una nuova arma del registro di sistema, ma c’è stato un notevole ritardo dal COLFO su quel fronte. COLFO ha anche avviato una campagna di crowdfunding per intraprendere un’azione legale, secondo australiana ABC News.

L’Australia aveva la sua propria nazionale pistola programma di riacquisto a metà degli anni 1990, dopo una terribile sparatoria di massa nella città di Port Arthur spinto i politici ad agire. L’allora Primo Ministro John Howard, un conservatore, ha sostenuto la mossa ed è stato ampiamente popolare down under per sempre. Oltre 700.000 armi da fuoco erano arrese, e semi-automatica di armi nel paese sono ora incredibilmente raro. L’Australia, che ha una popolazione di circa la dimensione del Texas, ha avuto una fucilazione di massa finora nel 2019. Il Texas ha avuto 20 fucilazioni di massa finora questo anno, tra cui un attacco di alto profilo in un Walmart in El Paso che ha ucciso 22 persone e il ferimento di decine di altri.

Gli stati UNITI hanno superato alcuna significativa pistola legislazione in materia di controllo dal 1990 e continua a vedere la pistola morti che sono paragonabili solo con gli stati falliti. Come le più recenti statistiche a partire dal 2017, gli stati UNITI hanno 120.5 civile tenuto in armi ogni 100 abitanti.

Avete letto bene, l’America ha più armi di persone. Una pistola programma di riacquisto per gli stati UNITI sarebbe una grande idea, ma sarebbe certamente un costo, il governo federale considerevole di cassa. Sarebbe un errore di arrotondamento per il Pentagono, ma si sa che i legislatori si fermerà davanti a nulla per proteggere i “diritti di pistola.” Sarebbe bello se quegli stessi legislatori iniziato la tutela dei diritti umani, come pure.

Condividi Questa Storia