Appena Scoperto Vulcanica ‘Mondo Perduto ” È un Paradiso per la Vita Marina

21

Multibeam mappatura rivela un segmento della catena secca.Immagine: CSIRO

Scienziati australiani hanno scoperto un precedentemente sconosciuto catena vulcanica montagne sottomarine vicino Tasmania. La zona sembra essere ricco di vita marina, tra cui un sorprendente numero di balene che potrebbero utilizzare i vulcani sommersi come strumento di navigazione.

La catena vulcanica è stato scoperto da scienziati dell’Università Nazionale Australiana e CSIRO, Australia national science agenzia, mentre in 25 giorni di missione a bordo della nave di ricerca Ricercatore di comportamento dettagliato marino mappe della regione. I vulcani sommersi sono circa 250 miglia (400 km) a est della Tasmania, e sono abbastanza in profondità.

“Il nostro multibeam mappatura ha rivelato in dettaglio vibrante, per la prima volta, una catena vulcanica montagne sottomarine sorge su un’abissale pianura di circa 5.000 metri [16,400 piedi] profondo,” Tara Martin, membro del CSIRO mappatura del team, ha detto in una dichiarazione. “Le montagne sottomarine, che variano in dimensione e forma, con alcuni che hanno picchi taglienti, mentre altri hanno ampi altopiani piatto, punteggiata di piccole colline coniche che sarebbe stata formata da antica attività vulcanica.”

Mappata catena di vulcanici sottomarini.Immagine: CSIRO

La più alta delle montagne sottomarine si estende 3.000 metri (9,800 piedi) dal fondale marino, quindi non è piccolo. È difficile credere che qualcosa di così grande è andato inosservato per tanto tempo, ma i nostri oceani sono notoriamente poco studiato. A soli 20 per cento degli oceani è stato esplorato, secondo il National Oceanic and Atmospheric Administration.

“Avere le mappe dettagliate di tali aree è importante per aiutarci a migliorare la gestione e la protezione di questi unici ambienti marini, e fornisce un trampolino di lancio per il futuro della ricerca,” ha detto Martin. “Questo è un paesaggio vario e sarà senza dubbio una biologiche hotspot che supporta un’ampia gamma di vita marina.”

Infatti, la catena vulcanica non era l’unica cosa che ha catturato l’attenzione dei ricercatori; le montagne sottomarine apparve a servire come una sorta di mid-ocean oasis per una miriade di organismi marini. Oltre alla ricerca di grandi quantità di plancton nella zona, i ricercatori hanno osservato i vari uccelli marini e di un sorprendente numero di balene.

Le megattere nuoto in acque sopra le montagne sottomarine. Immagine: Eric Woehler

“Abbiamo stimato che almeno il 28 individuale megattere che ci hanno visitato in un giorno, seguito da un branco di 60-80 globicefali successivo,” Eric Woehler, uno scienziato di ricerca da BirdLife Tasmania che hanno partecipato alla spedizione, ha detto in una dichiarazione. “Abbiamo anche visto il grande numero di uccelli marini nella zona, tra cui quattro specie di albatros e quattro specie di malizia. Chiaramente, questi sottomarini sono biologici hotspot che sostiene la vita, sia direttamente su di esse, nonché nell’oceano sopra.”

Il vulcanici sottomarini, dicono i ricercatori, sono probabilmente importanti punti di sosta per animali migratori, in particolare le balene, che si basano su fondali di strutture per la navigazione. I vulcani sono probabilmente serve come importanti indicazioni come il viaggio di balene da loro inverno di allevamento di aree per l’estate zone di alimentazione, i ricercatori dicono.

Un Meridionale Gigante Petrel visto nella regione sopra le montagne sottomarine. Immagine: Eric Woehler

La squadra è ora desideroso di saperne di più su questo precedentemente sconosciuto catena vulcanica. L’intenzione di tornare più tardi questo anno per due missioni a bordo dello Sperimentatore nel mese di novembre e dicembre, momento in cui di catturare video hi-res di vita marina e di raccogliere campioni di roccia. Sarebbe bene sapere, per esempio, se questi sottomarini sono esposti a qualsiasi attività vulcanica recente, o se idrotermali sono sul fondo del mare.

C’è un sacco di raffreddare la vita al di sopra di queste vulcanici sottomarini, ma il vero premio potrebbe essere in attesa in fondo. Due anni fa, per esempio, i ricercatori hanno trovato un lotto di unknown creature del mare, come una nuova specie di scaleworm, vicino a una sorgente idrotermale circa 1.200 miglia (più di 2.000 chilometri) a sud-est del Madagascar. E quest’anno, incrociamo le dita, gli scienziati saranno in grado di esplorare i misteriosi fondali esposto dall’Antartide gigantesco-68 iceberg.

In modo che si sa cosa si può trovare nei pressi di queste montagne sottomarine? Saremo a seguito dei progressi della sua squadra per mantenere ogni utente aggiornato su eventuali scoperte.

[CSIRO]

Condividi Questa Storia