L’Vive Pro Occhio È il Prossimo Grande Passo per VR

36

Foto: Sam Rutherford (Gizmodo)

Mentre Facebook e Oculus sono là fuori andando dopo regolare folk con l’Oculus Andare e la prossima Oculus Quest, HTC Vive sembra essere diresse verso la direzione opposta, tentando di spingere VR ulteriormente con nuovi Vive Pro Occhio.

Sulla base dell’attuale Vive Pro, la Vive Pro Occhio va un ulteriore passo avanti con l’aggiunta di built-in di eye-tracking per la società attuale ammiraglia VR headset. Ora, se mi permettete di ottenere dei tecnici per un minuto, l’aggiunta di eye-tracking VR ha un paio di grandi implicazioni.

Il primo vantaggio, risultati foveated di rendering, che sfrutta le cuffie eye-tracker per regolare le parti di una scena virtuale hanno la priorità durante l’elaborazione grafica. Perché le cuffie sa dove guardare, si può spendere una quota maggiore di prestazioni del computer rendering di quello che si vede al momento, mentre la composizione torna altre immagini nella vostra visione periferica. Non solo questo riduce di grafica complessiva requisiti necessari per eseguire VR apps, ma permette anche agli sviluppatori di aumentare la fedeltà di ciò che è a fuoco.

Si può vedere la Vive Pro Eye incorporata eye tracker incuneato tra l’auricolare a due lenti.L’Vive Pro Occhio è fondamentalmente un Vive Pro con una nuova e importante funzionalità. 1 / 4

Secondo, incorporando eye-tracking in cuffia, molte esperienze come la MLB Home Run Derby VR gioco non richiede ulteriori controller per navigare cose come i menu o le impostazioni. Si può semplicemente guardare un’opzione e un cursore technomagically appare come se l’auricolare sa a cosa stai pensando.

Questo è un vantaggio enorme che abbassa il livello di una delle principali lamentele circa il VR, e cioè che è troppo complicato e denso per la persona media per capire o apprezzare.

Ora, invece di dover Vive controller per impostare un gioco, l’unica cosa di cui hai bisogno per giocare in MLB Home Strofinare il Derby è una Vive Eye Pro e un tracker sul pipistrello. Foto: Sam Rutherford (Gizmodo)

Ora, prima di tutti arriva tutti a bordo del VR hype treno di nuovo, come ho indicato in precedenza, moderno VR è ancora nella sua seconda fase di sviluppo. Un paio di anni fa, quando l’originale HTC Vive e Oculus Rift ha colpito il mercato, hanno superato la prova di concetto di prova in modi roba come il Virtual Boy non l’ha mai fatto. Quelle cuffie hanno mostrato quanto sia potente e coinvolgente VR è stato, anche se il genere come tutto non era abbastanza pronta per tutti. In questa seconda fase, siamo in ora è in gran parte il processo di raffinazione VR tech, mentre anche l’aggiunta di nuove funzionalità e la capacità di espandere ciò che la VR può fare, con l’eye-tracking essere l’ultimo pezzo del puzzle.

In Zerolight BMW VR esperienza, foveated rendering viene utilizzato per ridurre i requisiti di prestazioni, aumentando nel contempo l’applicazione della risoluzione max Foto: Sam Rutherford (Gizmodo)

Un altro grande pezzo di VR è tutti i software di supporto. Quindi, per rafforzare quel lato dell’equazione, al CES 2019, HTC ha annunciato anche la sua Viveport Infinito servizio, che mira ad essere una Netflix di VR di sorta. A partire da aprile 5th, Viveport Infinito darà VR cuffie utenti su più piattaforme, tra cui Vive, Oculus Rift, e altri autonoma mobile VR cuffie la possibilità di un’esperienza di oltre 500 VR titoli per un abbonamento mensile (prezzo ancora da DEFINIRSI).

Ecco un primo sguardo la Vive Cosmo. Purtroppo, alcun concreto informazioni su di esso sono piuttosto scarse.Le luci sull’Vive Cosmo centraline sono molto Tron atmosfera, ma essi non sembrano molto diversi da exsiting VR controller. Basato su che tacca tra le lenti, sembra che il Cosmo avrà l’eye-tracking, ma è difficile dire con certezza. 1 / 4

Questo è enorme, perché con l’attuale stato di VR contenuto, una volta che hai finito di giocare a giochi come Superhot VR, Moss in VR, e Fallout 4 VR, spesso si sente come non c’è molto da fare. Ma con Viveport Infinito, anche se ogni esperienza è delle dimensioni di un boccone, ci vorrà un po ‘ di più a corto di cose da provare.

Infine, appena prima di HTC concluso la sua CES 2019 evento stampa, la società ha preso in giro ancora un altro caschetto che “mira a ridefinire il modo in VR è accessibile.” Soprannominata la Vive Cosmo, Vive ha detto che il Cosmo non richiedono alcun esterni, soluzioni per la tracciabilità come i fari utilizzato su un normale Vive, e ha anche aggiunto che può essere alimentato da un numero di sistemi, tra cui desktop e notebook, mentre anche fortemente suggerendo piattaforme mobili come gli smartphone.

Ecco un primo sguardo al l’Origine, la nuova VR hub mondo che farà il suo debutto sul Vive Cosmo.Screenshot: Vive

L’Vive Cosmo sarà anche il primo auricolare per eseguire l’Vive la Realtà del Sistema, che sfoggia un nuovo hub mondo progettato dalla terra in su per il VR. L’Vive la Realtà del Sistema incorpora nuovi portali e strumenti per accedere più facilmente ai VR apps nello spazio virtuale, e comprende anche un VR basato su browser web sviluppato in partnership con Mozilla.

Purtroppo, le richieste per ulteriori dettagli sul Cosmo sono incontrato con una risposta di lungo le linee di “non stiamo parlando di che in questo momento”, così speriamo di ottenere maggiori informazioni in seguito quest’anno, quando il dev kit di avvio per andare “a volte nei primi 2019.”

L’Vive Pro Eye sarà disponibile a volte in Q2 2019, con un prezzo non ancora annunciato.

Segui tutti i nostri CES 2019 la copertura

Condividi Questa Storia