Migliaia di Donne per le Strade, come la Corea del Sud Affronta Spycam Porno

26

Screenshot: Coreano Exposé (YouTube)

Sabato, circa 22.000 donne riferito, si è radunato a Seoul, in Corea del Sud per protestare spycam porno, noto come “molka.” La manifestazione, che AFP reporter Hawon Jung ha detto che era la più grande delle donne rally in corea del Sud la storia, chiamato anche per migliorare le leggi e le indagini per quanto riguarda questi crimini.

Spycam pornografia è qualcosa di nuovo in Corea del Sud. Infatti, è sempre più diffusa. Citando una 2018 di studio da Donne coreane Avvocati, Corea Exposé rapporti che il 24,9 per cento dei crimini sessuali del paese coinvolte telecamere nel 2015, rispetto al 3,6 per cento nel 2006. Lo studio ha trovato che le stazioni della metropolitana era più spycams, ma le telecamere sono nascoste in un certo numero di altri spazi, compresi gli autobus, i taxi, piscine, supermercati, e servizi igienici. Le telecamere hanno anche riferito, è stato installato in scarpe da uomo per prendere upskirt foto e nel bagno di stallo viti.

Segni di sabato protesta offerti messaggi del tipo: “la Mia Vita Non È Il Porno” e “i Wanna merda con la mia guardia.” I manifestanti indossavano rosso come un segno della loro rabbia, rasata la testa per oggetto il loro governo e fallimenti, e copriva il volto per evitare di essere identificati e molestata sessualmente online. Queste dimostrazioni sono tutti emblematici di un più ampio culturali, i temi della discriminazione di genere e il sessismo nel paese.

Indignazione per il governo, il mancato perseguimento degli uomini che non consensuale raccogliere e distribuire intimo video di donne giungono al culmine mese scorso, quando un 25-year-old donna in Seoul è stato arrestato per caricare una foto nude di un modello maschile senza il suo consenso. Polizia sono stati criticati per prontamente indagare e punire il colpevole quando si trattava di una donna, quando le donne vittime spesso affrontare il sessismo, lo scetticismo, e una mancanza di urgenza per simili o peggiori crimini.

Come risultato, più di 300.000 persone hanno firmato una petizione per la Casa Blu—l’ufficio esecutivo della Corea del Sud le esigenze di genere-pari le indagini sui casi di online di violenza sessuale. La donna di arresto così come la petizione è servita come catalizzatore per una versione precedente di donne rally in Corea del Sud il mese scorso, che il Korea Herald descritto come “il più grande dei diritti delle donne rally in Corea, la sua storia recente”. Manifestanti hanno sottolineato che mentre le autorità sono voluti dieci anni per arresto SoraNet, un sito dove gli uomini distribuiti spycam vendetta porno, ci sono voluti meno di due settimane per l’avvio di un’istruttoria in WoMad, un controverso della corea del Sud femminista sito dove il modello maschile nudo foto è stata distribuita.

“In coreano donne sono spesso detto che sono semplicemente troppo sensibile quando sono in discussione lo status quo, e che stanno facendo loro stessi a disagio di essere in giro”, un anonimo organizzatore del sabato di protesta, chiamato “Il Coraggio di Essere a Disagio,” ha detto la Corea del Exposé. “Siamo reclamare il nostro diritto di contestare le condizioni esistenti che aggravare la discriminazione sessuale. Stiamo raccogliendo questioni scomode.”

[Corea Exposé]